Reportage

Uno

CRONACHE DA UN’ASSEMBLEA DI CITTADINI RIUNITISI PER IL BENE COMUNE. SECONDA PARTE

«Gli angeli del Bellow è la molesta e selvaggia satira che non si leggeva sui muri di Firenze dai tempi del lalli galli.» Anonimo su muro di Firenze   La mia informatrice, L.C., ha settantanove anni e si presenta al luogo dell’appuntamento con un largo vestito floreale che la rende simile al divano d’una qualsiasi sala d’attesa odontoiatrica; calza scarpe in… Read more →

IMG_1437

DIVAGAZIONI INTORNO AL LIVE DI CALCUTTA ALLA FLOG

“Sono le barche che mi mancano, quelle che conquistano, resistendo instancabilmente agli attacchi dei pirati, anche quelle imbarcazioni un po’ più piccole che costeggiavano i tuoi reni. Ma quanto siamo scemi quando le braccia diventano i remi.” da Le Barche, ultima traccia di Mainstream.   Ormai quasi una settimana fa sono stato, per Riot Van, alla FLOG di Firenze per… Read more →

La libreria Todo Modo

MINI-GUIDA ALLE NUOVE LIBRERIE CHE APRONO IN CITTÀ

Negli ultimi anni i quotidiani fiorentini si sono spesso riempiti di mesti epitaffi per le librerie scomparse. Dai casi più eclatanti, come quello della Edison di Piazza della Repubblica o della Libreria Martelli (rimpiazzati rispettivamente dal punto RED-Feltrinelli e da Eataly), a quelli più silenziosi, come il caso della Libreria de’ Servi. Anche Riot Van si occupò del tema nell’autunno… Read more →

Uno

DISPACCI DALL’ASSEMBLEA INAUGURALE DI CITTADINI RIUNITISI PER IL BENE COMUNE. PRIMA PARTE.

«Gli angeli del Bellow è la molesta e selvaggia satira che non si leggeva sui muri di Firenze dai tempi del lalli galli.» Anonimo su muro di Firenze   La mia informatrice, L.C., ha settantanove anni e cammina aggrappata al carrellino per la spesa. Ci diamo appuntamento davanti un bar poco conosciuto del centro storico cittadino. Sarebbe carino se avessimo stabilito… Read more →

Niccolò Contessa

I CANI SVELANO UN’ALTRA DELLE LORO FACCE

“L’universo è una sfera il cui raggio è uguale alla portata della mia immaginazione.” cit. Ardengo Soffici Si è concluso due sere fa a Roma, a casa sua, il mini-tour in tre tappe che Niccolò Contessa, a.k.a. I Cani, ha messo su per presentare al pubblico Aurora, sua ultima fatica discografica. Ho avuto l’onore (vista la riuscita dello show) di… Read more →

Foto di Marco Castelli per Riot Van

WWOOFING A CHI? COME VIVERE IN CAMPAGNA SENZA SBORSARE NÉ RICEVERE UN EURO IN CAMBIO

Testi a cura di Salvatore Cherchi e Francesco Guerri Foto di Marco Castelli   In un’epoca in cui i lavori concettuali e digitali sembrano essere il pane quotidiano delle nuove generazioni, chi cerca il lavoro nei campi ancora esiste, e alcuni sono pure disposti a farlo senza retribuzione. Non si tratta di filantropi, né di esigenze in tempo di crisi.… Read more →

1960, ragazze beat che ballano il lalli galli, precursori della malamovida

MOVIDA MOLESTA, SELVAGGIA E MALAMOVIDA: PROVE DI ANALISI COMPARATA

«Gli angeli del Bellow è la molesta e selvaggia satira che non si leggeva sui muri di Firenze dai tempi del lalli galli.» Anonimo su muro di Firenze   Da un punto di vista semantico suonano bene e, leggendoli la mattina al bar, sarebbe ingiusto negare a certi titoli un valore anche affettivo: è come svegliarsi al fianco d’un parente rincoglionito… Read more →

de Chirico - Cavallo e Zebra

LA MAGNIFICA OSSESSIONE DEI FRATELLI DE CHIRICO: LES ITALIENS DE PARIS

di Dario Baldi Toccherà mai la superficie della mia piena coscienza quel ricordo, l’attimo antico che l’attrazione d’un attimo identico è venuta così di lontano a richiamare, a commuovere, a sollevare nel più profondo di me stesso? Marcel Proust La mosta De Chirico, Savinio e Les Italiens de Paris (Lucca, Center of Contemporary Art, fino al 14/2/2016) è allestita in otto… Read more →

Con la chitarra e il computer - Le luci della centrale elettrica

CON LA CHITARRA E IL COMPUTER, UN VIAGGIO IMMAGINARIO NELLE PROVINCE INTERIORI.

“Ma tu, luna, le incognite finestre illumini del Nord mentre qui noi parliamo nel fondo di quest’esule provincia ove di te solo la nuca appare.” Foglie di Tabacco di Vittorio Bodini. Non inizio mai un articolo senza una citazione che, per me, nel contesto risulta fondamentale e preludio imprescindibile al flusso di parole che ci trovate scritto sotto. Mai però,… Read more →