Salvatore Cherchi

Salvatore Cherchi

Nato e cresciuto in Sardegna, all'età di 24 anni si trasferisce a Firenze per studio, dove inizia la sua collaborazione con Riot Van. Gli piace scrivere, ma ha sempre avuto poco coraggio a farlo, sino a quando la frase "La mia ambizione è ostacolata dalla mia pigrizia" ha cambiato il suo modo di vedere le cose: ora sa a chi dare davvero la colpa, però scrive più di prima. Si definisce un lettore onnivoro, ama profondamente il Rap Italiano e per Riot si occupa di interviste, recensioni e articoli vari.

tgd

THE GET DOWN: IL BIG BANG DELL’HIP-HOP

Questa estate, mentre tutti i binge watchers si impegnavano a trovare il modo più originale per discutere di Stranger Things prima di dimenticarsene e andare in vacanza, Netflix ha rilasciato la sua serie TV più colossale: The Get Down. Un’opera concepita in dieci anni di studio, consulenza e scrittura, costata oltre 100 milioni di dollari e affidata alle mani dell’eclettico… Read more →

i-medici-1-

PERCHÈ “I MEDICI”, TUTTO SOMMATO, NON È COSÌ SBAGLIATA

Questa sera ritorna l’attesa fiction Rai I Medici. Se n’è parlato molto durante la scorsa settimana, e spesso ci si è limitati a duri attacchi, critiche taglienti ma poco ragionate, pacato ottimismo non troppo ben disposto a prendere posizione ed esaltazione priva di sguardi oltre i numeri fatti. In attesa che le successive puntate aprano nuovi scenari o confermino quanto detto,… Read more →

09 DSC_2614-4 oristano-14

MURALISMO, STREET ART, SPOPOLAMENTO E ACCOGLIENZA: IL REPORTAGE DI BASTAUNOSPARO

Sardegna // Di muralismo e street art. Di spopolamento e accoglienza è il nuovo lavoro del blogger bastaunosparo, nel quale prova a tracciare un ritratto dell’isola partendo da due elementi oggi sempre più presenti nell’espressione culturale e artistica sarda: il muralismo e la street art. Saranno poi questi pretesto per raccontare i diversi aspetti di una terra vasta, variegata e… Read more →

_MG_9152 (2)

“LE PIETRE SONO PIETRE E BASTA”. DENTRO NUR CON MAURO TETTI

“Intanto adesso ci colpisce l’indeterminatezza. La pioggia cade violenta sul camposanto di Nuraci. Su Giana e sulla pietra avvolta dall’edera. Quella dove un tempo si leggeva: leggerò, forse, fino a stasera; ma il libro non lo chiuderò; resterà aperto tutta la notte e troverò i sogni sulle pagine come se fossero figure.” (A pietre rovesciate, Mauro Tetti, Tunué, 2016)  … Read more →

Foto di Marco Castelli per Riot Van

WWOOFING A CHI? COME VIVERE IN CAMPAGNA SENZA SBORSARE NÉ RICEVERE UN EURO IN CAMBIO

Testi a cura di Salvatore Cherchi e Francesco Guerri Foto di Marco Castelli   In un’epoca in cui i lavori concettuali e digitali sembrano essere il pane quotidiano delle nuove generazioni, chi cerca il lavoro nei campi ancora esiste, e alcuni sono pure disposti a farlo senza retribuzione. Non si tratta di filantropi, né di esigenze in tempo di crisi.… Read more →

ultimo_piano_cover_fronte_(2)

LA PORNOGRAFIA CHE NON TI ASPETTI: “ULTIMO PIANO (O PORNO TOTALE)”

Ultimo Piano (o Porno Totale), Imprimatur Editore, 2015, è il secondo romanzo dello scrittore e illustratore fiorentino Francesco D’Isa, già autore per effequ di Anna. Storia di un palindromo qui da noi recensito . Il libro racconta di Claude e Claude, fratello e sorella astri nascenti, e poi consolidati, dell’industria pornografica, lui regista e lei attrice, in arte Eva Bolena. Entrambi… Read more →

Salvatore Cherchi durante la sua chiacchierata con Andrea Falcone

MAPS: DIETRO UN RICORDO

  La sera del 26 giugno mi trovo alla Pescaia di Santa Rosa, una striscia di cemento che taglia in due l’Arno poco prima del ponte Amerigo Vespucci. Sono a Firenze. Attorno a me, per i successivi chilometri di Lungarno che arrivano, almeno credo, sino al Ponte Giovanni da Verrazzano, decine, centinaia, migliaia di persone stanno col naso all’insù a… Read more →

Anna_FrontCover_Prima

L’AMORE È PALINDROMO: INTERVISTA A FRANCESCO D’ISA SUL ROMANZO ANNA

Di cosa parliamo quando parliamo d’amore? Una domanda che non s’è posto solo Carver, così come la risposta hanno provato a darla tanti scrittori, cantanti e poeti. Francesco D’Isa, artista fiorentino, ne ha dato un’interpretazione tramite il suo romanzo d’esordio (che non inquadra lui come un esordiente): Anna, storia di un palindromo, edito da Effequ.     Titolo secco e pregno… Read more →