Marco Beccani

Marco Beccani

Artista, scrittore, musicista, poeta, filosofo, economista e attore teatrale. Non è niente di tutto ciò. Grande appassionato di musica, cinema e letteratura. Attaccato a Cantagrillo, suo paesino natale in provincia di Pistoia. Ipocondriaco senza ritegno, fabbricante di errori a cottimo, esistenzialista convinto. Laureato in Lettere Moderne, i suoi pilastri letterari sono Joyce e Gadda. Per Riot Van cura, soprattutto, la parte legata alla musica oltre a portare avanti, assieme a Francesco Guerri, il progetto di live-sharing blueswriters.

128A74E6-87B9-43A8-A23A-DE6DE186FCB1

Le anime perse di Ellen River. Anteprima modenese di Lost Souls.

Articolo e foto di Vincenzo Benforti. Negli ultimi anni andare a un concerto è diventato sempre più un atto volontario, per necessità premeditato, con date che vengono annunciate con mesi e mesi di anticipo ed è sempre più raro potere assistere ad un’esibizione sorprendente di qualcuno di cui fino a cinque minuti prima ignoravi l’esistenza. L’occasione è arrivata per caso,… Read more →

C3849C33-F578-4AF4-97CA-CAF8AC076091

BAUSTELLE VOLUME 2: L’AMORE, LA VIOLENZA E LA FATICA DI ESSERE LIBERI DENTRO

Articolo di Dario Baldi.  “E adesso aspetterò domani 
Per avere nostalgia
 Signora libertà Signorina anarchia 
Così preziosa come il vino 
Così gratis come la tristezza
 Con la tua nuvola di dubbi e di bellezza”
 Fabrizio De André Firenze, 25 marzo 2018 Entro alla Feltrinelli RED di Piazza della Repubblica con mio fratello Andrea, siamo in anticipo di un’ora. I Baustelle… Read more →

GO DANTE GO GO GO

GO DANTE GO GO GO: INTERVISTA AD ALESSIO NENCIONI, PADRE DI QUESTO INTERESSANTE PROGETTO FILMICO.

Termineranno nel 2018 le riprese, iniziate in estate di Go Dante Go Go Go. Si tratta del nuovo progetto filmico scritto da Alessio Nencioni, poliedrico regista fiorentino, una laurea in filosofia, un master in editoria, sceneggiatore di fumetti, già autore dell’horror Il Lago Nero 3, del film in costume Verso Orione e della commedia Possessione Demoniaca.   Go Dante Go… Read more →

12719521_1188249237881961_8451421691206369241_o

PROFEZIE INUMANE SI AVVERANO ALLA FLOG: TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI IN CONCERTO

“…che l’Isola del pianto era nomata / quella che da crudele e fiera tanto / ed inumana gente era abitata.” da L’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto. Sabato scorso sono andato, ricolmo di groupismo adolescenziale, al concerto dei Tre Allegri Ragazzi Morti alla Flog di Firenze. Erano venti giorni che da qualsiasi mio stereo e piattaforma per streaming musicale usciva a… Read more →

sbanebio 1

UN CAFFÈ CON GLI SBANEBIO: INTERVISTA AL GRUPPO TROPICAL GLAM ROCK FIORENTINO

Ebbene, amici e amiche, è arrivato il fatidico giorno. Stasera, 11 marzo, alla Flog di Firenze va di scena l’inimitabile evento Calafoscopa e sul palco saliranno i fiorentinissimi Sbanebio, a presentare il loro nuovo The Glitter Album.   A 5 anni di distanza dalla loro ultima fatica hanno partorito un disco spaziale, aiutati dal grandissimo Samuele Cangi e dallo Studio… Read more →

IMG_1437

DIVAGAZIONI INTORNO AL LIVE DI CALCUTTA ALLA FLOG

“Sono le barche che mi mancano, quelle che conquistano, resistendo instancabilmente agli attacchi dei pirati, anche quelle imbarcazioni un po’ più piccole che costeggiavano i tuoi reni. Ma quanto siamo scemi quando le braccia diventano i remi.” da Le Barche, ultima traccia di Mainstream.   Ormai quasi una settimana fa sono stato, per Riot Van, alla FLOG di Firenze per… Read more →

Niccolò Contessa

I CANI SVELANO UN’ALTRA DELLE LORO FACCE

“L’universo è una sfera il cui raggio è uguale alla portata della mia immaginazione.” cit. Ardengo Soffici Si è concluso due sere fa a Roma, a casa sua, il mini-tour in tre tappe che Niccolò Contessa, a.k.a. I Cani, ha messo su per presentare al pubblico Aurora, sua ultima fatica discografica. Ho avuto l’onore (vista la riuscita dello show) di… Read more →

Con la chitarra e il computer - Le luci della centrale elettrica

CON LA CHITARRA E IL COMPUTER, UN VIAGGIO IMMAGINARIO NELLE PROVINCE INTERIORI.

“Ma tu, luna, le incognite finestre illumini del Nord mentre qui noi parliamo nel fondo di quest’esule provincia ove di te solo la nuca appare.” Foglie di Tabacco di Vittorio Bodini. Non inizio mai un articolo senza una citazione che, per me, nel contesto risulta fondamentale e preludio imprescindibile al flusso di parole che ci trovate scritto sotto. Mai però,… Read more →