ANNA MAGNANI.L’ATTRICE CON UN’IMMENSA POESIA DENTRO

#SoulDrawer Dosaka Maike  –  #SoulTeller Alessia Barbiero

 

Immagine

 

READ SOULTALE / Di fronte allo specchio

Cos’è? Cos’è questo?

Maledetto. E adesso?

Ti faccio paura, adesso? Continuo a leggere che lei sa dire ti amo e reciterebbe per te.

E adesso? Non ti faccio paura adesso?

Che pena. Ciò che è difficile ti spaventa e quello che è facile ti attrae.

Mi fai schifo, mi fai.

E sì, alzo la voce. Sono una donna che viene dalla strada.

Non mi vergogno di ridere sguaiatamente.

Che ridere! Ti basta?

Scusami se quando mi guardo allo specchio non mi pento dei segni del tempo.

Anna è fatta così. Capito che Anna è fatta così?

Ricordo benissimo la prima volta che ti ho incontrato. Sapevo che sarebbe stato subito amore.

Non posso vivere senza i miei silenzi, senza alzare la voce, senza prenderti la mano e poi guardarmi allo specchio.

E no, non va affatto tutto bene. Potrei chiudere gli occhi e dirmi: Anna, va tutto bene.

Ma come faccio? Dimmi come faccio a cancellare quelle parole stampate nella mente.

Eppure Anna è una donna forte, sai, che capisce quando mettersi da parte.

Non pretendere che io stia zitta, perché io urlo quanto mi pare.

Capito che urlo quanto mi pare?

Non sono solo lacrime, lacrime per te, ma per me, che mi guardo dentro e qui, proprio qui, all’altezza del cuore, sento stridere e l’istinto vorrebbe strapparlo questo dannato cuore, che tanto prova, gioisce, soffre e che non si piega.

Nun se piega sto ‘core, nun se piegherà mai.

Guai se non ci fossero gli attori che danno così tanta commozione.

 

ABOUT / Anna Magnani

ANNA

 

Anna Magnani (Roma, 7 marzo 1908 – Roma, 26 settembre 1973) è stata un’attrice cinematografica italiana. Ha lavorato con numerosi registi, tra i quali Vittorio De Sica, Roberto Rossellini e Pier Paolo Pasolini. Il 21 marzo 1956 fu la prima, nella storia degli Academy Awards, a vincere il Premio Oscar per l’interpretazione nel film La rosa tatuata. Celebri le altre sue interpretazioni soprattutto nei film Roma città aperta, Bellissima, Mamma Rosa.

Anna ha detto di sé:

 

Ho capito che ero nata attrice. Avevo solo deciso di diventarlo nella culla, tra una lacrima di troppo e una carezza di meno. Per tutta la vita ho urlato con tutta me stessa per questa lacrima, ho implorato questa carezza. Se oggi dovessi morire, sappiate che ci ho rinunciato. Ma mi ci sono voluti tanti anni, tanti errori.

 

SOULTROTTERS è un progetto artistico collettivo di storytelling digitale. Attraverso parole, immagini e suoni, racconta le storie dei viaggiatori dell’anima.