TORRITA BLUES FESTIVAL, XXIX EDIZIONE, 29-30 GIUGNO, 01 LUGLIO

Già da alcuni anni seguiamo e consigliamo a tutti, il Torrita Blues festival, una manifestazione tanto longeva quanto di qualità. L’anno prossimo la kermesse compie infatti 30 anni, ma non occorrerà un anniversario così importante per ascoltare buona musica sotto il cielo della cittadina in provincia di Siena.
Variazione all’interno della tradizione, questo sembra essere il motto degli organizzatori, infatti anche il programma di quest’anno si presenta tanto classico quanto imperdibile.

Il primo giorno, giovedì 29 Giugno, è dedicato alla cena, al gusto blues ovviamente, in contemporanea con l’esibizione delle band vincitrici di Effetto Blues, il contest che tutti gli anni seleziona le migliori band dal panorama toscano e nazionale per farle esibire sul palco di Torrita, che ogni anno diventa più significativo. Le band che si esibiranno giovedì 29 sono la Hot Shanks Blues Band, Bluesy Mood Band, Relic Blues Band, mentre il pasto sarà una cena di solidarietà a cura del Ristorante Roma di Amatrice.

Il secondo giorno, venerdì 30 Giugno, iniziano gli ospiti internazionali: headliner della serata sarà Mike Zito, chitarrista texano dal passato tormentato e dal talento indubitabile, accompagnato da una band di tutto rispetto e dal suo ultimo lavoro con un titolo che è tutto un programma Make blues, not war. Chi lo precederà però non è da meno: ad aprire la serata i Big Blue House, giovane band originaria proprio di Torrita di Siena, e a seguire l’esibizione di Linda Valori, accompagnata da Maurizio Pugno e la sua band, un’accoppiata formidabile di una grande voce e un talentuoso musicista, punto di riferimento del blues in Italia.

La conclusione del festival, con la giornata di sabato 01 Luglio, è come sempre in grande stile: si parte con il progetto di Grace 40’s shade of blues, una rilettura dei classici dell’immaginario blues e rock ad opera di un’originale voce femminile, si prosegue con un’esibizione in duo acustico, come già altre volte era capitato sul palco, ad opera di Larry Garner & Michael Van Merwyk, e si conclude con il concerto di Doyle Bramhall II, musicista dal curriculum straordinario, il cui talento si può evincere dai grandi nomi di chi ha lo voluto accanto per suonare: dai fratelli Vaughan a Roger Waters, passando per Eric Clapton, con cui ha collaborato in numerosi dischi recenti.

Inizio concerti ore 21:30.
Per altre info: sito torrita blues